Garanzia sulla gestione e sulla produttività dell’impianto

La ditta assuntrice dei lavori per il periodo di 15 anni di finanziamento dell’impianto, si farà carico della completa gestione (con manutenzione ordinaria e straordinaria), garantendo la produttività minima dell’impianto realizzato, in particolare annualmente garantirà la produzione unitaria (kWh/kWp) esposta nelle successive tabelle 1 e 2, considerando una irradianza come da norma UNI 10349 nella località oggetto dell’impianto pari a 1420 (esempio)kWh/m2

Si precisa inoltre che, ai fini della verifica della producibilità garantita rispetto a quella reale, la producibilità media annua reale sarà così corretta, per tenere conto dell’irraggiamento solare variabile per anno:

Pm = (1/Ptot) X •i (Eir X Irif/Ii) (kWh/kWp.anno)
Dove:
· Pm =producibilità media annua;
· Irif =1420 (irraggiamento medio della provincia di (Esempio) come da norma UNI 10349);
· Ptot =potenza totale d’impianto espressa in kWp;
· Eir =energia prodotta risultante dal contatore della tariffa agevolata del “Conto Energia”;
· Ii =irraggiamento solare anno misurato da solarimetro e integrato dal datalogger.
Il valore Pm così ricavato verrà confrontato con la produzione garantita, come in tabella 1 e 2.

Mese               Produzione mensile
(kWh/kWp)
Gennaio  79
Febbraio 91
Marzo 137
Aprile 166
Maggio 173
Giugno 182
Luglio 195
Agosto 187
Settembre 157
Ottobre 130
Novembre 83
Dicembre 60

Produzione
annuale
(kWh/kWp)

1641

Tabella 1 – Valori mensili di produzione garantita. (Esempio di produzione centro-Italia con inseguitori)

A causa del normale decadimento d’impianto, a partire dal primo anno, verrà considerata una riduzione percentuale dello 0,8% anno nella produzione garantita, come da tabella 2, da ripartire proporzionalmente mese per mese.

Anno Decadimento impianto
annuale (0,8%)
Resa garantita
(kWh/ kWp)
100,00% 1641,00
2 99,20% 1627,87
3 98,41% 1614,85
4 97,62% 1601,93
5 96,84%  1589,11
6 96,06% 1576,40
7 95,29% 1563,79
8 94,53% 1551,28
9 93,78% 1538,87
10 93,03% 1526,56
11 92,28% 1514,35
12 91,54%  1502,23
13 90,81% 1490,21
14 90,08% 1478,29
15  89,36%  1466,47

Tabella 2 – Valori annuali di produzione garantita. (Esempio di produzione centro-Italia con inseguitori)

Annualmente in base:
· alla produzione unitaria (kWh/kWp) dell’impianto, rilevata dalla produzione globale;
· al prezzo (euro/kWh) fissato dalle Autorità per la cessione in rete dell’energia elettrica da impianti fotovoltaici;
· al contributo unitario incentivante (euro/kWh) che il G.S.E. (Gestore Servizi Elettrici) ha stabilito per tale impianto, si potranno avere 2 condizioni:

1. La produzione globale annuale è minore di quella prevista derivante dalla resa minima garantita come sopra specificata, di una quantità Y (kWh), il tal caso la ditta realizzatrice dell’impianto risarcirà la ditta committente dell’introito mancato (euro) secondo la formula:

Introito mancato = Y x (contributo unitario incentivante + prezzo unitario di cessione alla rete)

trattenendo tale somma dal costo di gestione e ove esso per detto anno non sia sufficiente, alla committenza la ditta assuntrice verserà la differenza mancante.
2. La produzione globale annuale è maggiore di quella prevista derivante dalla resa minima garantita come sopra specificata, di una quantità Y (kWh), il tal caso la ditta
3. committente dell’impianto pagherà alla ditta manutentrice, oltre il canone stabilito per la gestione della manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto una ulteriore somma aggiuntiva (euro) secondo la formula:

Somma aggiuntiva = Y x (contributo unitario incentivante + prezzo unitario di cessione alla rete)

In entrambi i casi, i pagamenti verranno effettuati annualmente entro il mese successivo alla data iniziale di attivazione dell’impianto, ed i pagamenti saranno liquidati dietro presentazione di fattura pagabile tramite rimessa diretta, bonifico bancario o ricevuta bancaria a 30 giorni data fattura.
A fronte della gestione delle manutenzioni e delle garanzie di produttività, la ditta realizzatrice, per i 15 anni stabiliti in contratto, avrà diritto ad una somma per “costi gestionali” stabilita annualmente nella frazione dello 0,80% (zeroottopercento) dell’importo di appalto.
Detta somma sarà rivalutata annualmente in base al tasso d’inflazione ufficiale annuale riscontrato.
Sono escluse dalle garanzie “sulla gestione e produttività” offerte, tutti gli eventi derivanti da:

A. Eventi catastrofici quali: alluvioni, fulmini, incendi, chicchi di grandine di diametro superiore al cm, tornado, venti con velocità maggiore di 140 km/h, frane, terremoti, guerre, tumulti, etc…

B. Furti dei moduli fotovoltaici e delle relative apparecchiature d’impianto;

C. Atti vandalici in genere;

D. Disfunzioni, black-out, distacchi della rete elettrica nazionale o locale;

E. Tutti gli altri eventi non riconducibili alla perfetta funzionalità degli apparati costituenti l’impianto.

Sarà compito della ditta assuntrice dei lavori, a proprie spese, installare sull’impianto il sistema di monitoraggio e rilevamento atto a gestire la manutenzione e la produttività dell’impianto fotovoltaico.

La ditta committente deve garantire alla ditta assuntrice dei lavori, la piena disponibilità delle aree su cui insiste l’impianto ad ogni tempo che ve ne fosse bisogno, escluse le ore notturne, inoltre la ditta assuntrice potrà utilizzare all’interno dell’opificio i mezzi meccanici adeguati che essa riterrà necessari per assolvere ai lavori di manutenzione.
Nel caso in cui l’impresa assuntrice non venisse messa in condizione, durante eventuali malfunzionamenti d’impianto, di intervenire tempestivamente (ad esempio per impossibilità d’accesso all’impianto nei giorni festivi) la mancata produzione riferita al sopracitato periodo verrà verbalizzata e successivamente decurtata dalla produzione minima garantita, considerando i valori mensili di riferimento come da tabella 1 e i valori annuali come da tabella 2.